Nome utente:

Password:

Set 21, 2018, 04:27:27 pm

Autore Topic: CODEX GALATTICO: NOZIONI DI BASE  (Letto 8978 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Afterlife

  • Moderatore
  • Utente fedele
  • *
  • Post: 478
  • Armi: Fucile particellare
  • Moralità:
    Neutrale
Re:CODEX GALATTICO: NOZIONI DI BASE
« Risposta #30 il: Mar 18, 2013, 10:59:32 pm »
Creature più comuni

Diversi pianeti del Braccio di Perseo sono abitati da specie animali particolarmente interessanti e pericolose.
"The chances of surviving are... slim"


Offline Afterlife

  • Moderatore
  • Utente fedele
  • *
  • Post: 478
  • Armi: Fucile particellare
  • Moralità:
    Neutrale
Re:CODEX GALATTICO: NOZIONI DI BASE
« Risposta #31 il: Mar 18, 2013, 11:05:58 pm »
Divoratori



Una specie piuttosto rara tipica degli ambienti più ostili della galassia. I Divoratori sono creature solitarie e in genere sullo stesso pianeta se ne trovano al massimo due o tre esemplari. Si spostano e vivono nel sottosuolo, cosa abbastanza notevole considerate le loro enormi dimensioni. I divoratori possono raggiungere i 30 metri d'altezza (dal livello della superficie), ma il resto del corpo che rimane sottoterra può essere lungo quasi il doppio. Aggressivi e disposti a tutto per difendere il proprio territorio, i divoratori si nutrono assorbendo immense quantità di radiazioni solari. Il loro habitat naturale sono pianeti, asteroidi o lune dall'atmosfera rarefatta o del tutto assente. Inoltre, come in una sorta di fotosintesi, consumano minerali e metalli del sottosuolo per trasformare le radiazioni solari e i minerali in energia, necessaria per sostenere la loro enorme massa corporea.
« Ultima modifica: Mar 19, 2013, 03:36:01 pm da Afterlife »
"The chances of surviving are... slim"


Offline Afterlife

  • Moderatore
  • Utente fedele
  • *
  • Post: 478
  • Armi: Fucile particellare
  • Moralità:
    Neutrale
Re:CODEX GALATTICO: NOZIONI DI BASE
« Risposta #32 il: Mar 18, 2013, 11:09:31 pm »
Varren



Creature carnivore simili a cani terrestri, ma che possono raggiungere le dimensioni di un orso grizzly. Vivono tra le rovine di Feros e la loro carne è commestibile.
« Ultima modifica: Mar 19, 2013, 05:25:26 pm da Afterlife »
"The chances of surviving are... slim"


Offline Afterlife

  • Moderatore
  • Utente fedele
  • *
  • Post: 478
  • Armi: Fucile particellare
  • Moralità:
    Neutrale
Re:CODEX GALATTICO: NOZIONI DI BASE
« Risposta #33 il: Mar 19, 2013, 03:39:40 pm »
Biotica

Il termine "biotica" si riferisce ai poteri che consentono di influenzare e maipolare i campi di forza mediante degli impulsi elettrici biologici generati dal cervello e dal sistema nervoso. Un biotico (vale a dire un individuo che possiede delle abilità biotiche) è quindi in grado di modificare il mondo fisico con il potere della mente, riuscendo per esempio a utilizzare poteri telecinetici e a distorcere la percezione sensoriale degli avversari.
"The chances of surviving are... slim"


Offline Afterlife

  • Moderatore
  • Utente fedele
  • *
  • Post: 478
  • Armi: Fucile particellare
  • Moralità:
    Neutrale
Re:CODEX GALATTICO: NOZIONI DI BASE
« Risposta #34 il: Mar 19, 2013, 03:42:54 pm »
Tipologie di poteri biotici

I poteri biotici si possono suddividere in tre grandi categorie:
Telecinesi Consente ai biotici di sollevare e scagliare oggetti o nemici usando campi di forza che riducono la massa.
Cinetica Consente ai biotici di bloccare o immobilizzare gli oggetti usando campi di forza che aumentano la massa.
Distorsione spaziale Consente ai biotici di distruggere gli oggetti usando campi di forza che modificano rapidamente la massa.
"The chances of surviving are... slim"


Offline Afterlife

  • Moderatore
  • Utente fedele
  • *
  • Post: 478
  • Armi: Fucile particellare
  • Moralità:
    Neutrale
Re:CODEX GALATTICO: NOZIONI DI BASE
« Risposta #35 il: Mar 19, 2013, 03:45:40 pm »
L'influenza dell'elemento zero

L'elemento zero è la sostanza su cui si fonda gran parte della tecnologia prothean, a partire da quella che consente il viaggio iperluce, ma il suo impatto nell'ambito della biotica non è affatto da sottovalutare. Lo studio del legame tra i poteri biotici umani e l'esposizione all'elemento zero è stato fondamentale per capire e migliorare l'uso delle abilità biotiche, sia in campo scientifico sia militare.
"The chances of surviving are... slim"


Offline Afterlife

  • Moderatore
  • Utente fedele
  • *
  • Post: 478
  • Armi: Fucile particellare
  • Moralità:
    Neutrale
Re:CODEX GALATTICO: NOZIONI DI BASE
« Risposta #36 il: Mar 19, 2013, 04:14:06 pm »
Gli umani e le abilità biotiche

Esponendo all'elemento zero 100 feti ancora nell'utero materno:
-60 non hanno alcuna reazione.
-30 presentano una reazione negativa simile a quella provocata dall'esposizione radioattiva.
-10 sviluppano poteri biotici di potenza e permanenza variabili.
-Di questi 10, solo 1 presenta abilità biotiche permanenti di moderata potenza.
Per stabilire e sfruttare le abilità, altrimenti insignificanti, è necessario installare degli appositi impianti. L'età ottimale per l'installazione degli impianti è all'inizio della fase puberale (intorno ai 12 anni). La probabilità di sviluppare poteri biotici in età postnatale cala sensibilmente, e in ogni caso l'efficacia delle abilità ottenute dopo la nascita è quasi irrilevante. Il rischio di reazione negativa rimane elevato. I biotici umani vengono classificati in base al tipo di impianti che possiedono e alla potenza relativa delle loro abilità.
-L1: questi biotici possono manipolare piccoli oggetti, ma non sferrare attacchi offensivi diretti.
-L2: la potenza di questi biotici varia in modo considerevole. La maggior parte sono più forti dei biotici L1, ma i loro impianti sono più invasivi e dolorosi. Alcuni L2 sono molto potenti e altrettanto instabili; altri, pur essendo straordinariamente forti e stabili, sono costretti a convivere con tremende emicranie. I biotici L2 sono quasi tutti della stessa età, dato che gli impianti di questo tipo sono stati progettati e installati in un preciso periodo di tempo.
-L3: biotici di moderata potenza ed stremamente stabili. Pochissimi sono più potenti dei biotici L2, ma al contrario di questi ultimi non provano alcun dolore. I biotici L3 sono tutti di età inferiore ai 25 anni.
-L3-M: abbreviazione di "L3 modificato", vale a dire un biotico L2 o L1 che si è sottoposto a un pericoloso intervento chirurgico per sostituire i propri impianti con modelli più nuovi ed efficienti. E' una procedura ritenuta contraria all'etica che può destabilizzare gravemente l'individuo.
-L3-X: impianti installati in un candidato non idoneo.
"The chances of surviving are... slim"


Offline Afterlife

  • Moderatore
  • Utente fedele
  • *
  • Post: 478
  • Armi: Fucile particellare
  • Moralità:
    Neutrale
Re:CODEX GALATTICO: NOZIONI DI BASE
« Risposta #37 il: Mar 19, 2013, 04:14:59 pm »
L'addestramento biotico

Dopo aver scoperto il legame tra abilità biotiche ed esposizione all'elemento zero in età prenatale, la Conatix Industries creò il cosidetto addestramento biotico con l'appoggio del governo umano per condurre esperimenti in questo nuovo campo. In realtà non era altro che il primo tentativo di convincere i biotici "accidentali" ad accettare di essere studiati in laboratorio. Per accelerare e aumentare la portata di questi esperimenti, furono ingaggiati esperti alieni per assistere i ricercatori umani. Poco tempo dopo, l'assistenza di altre specie non fu più ritenuta necessaria. Nel corso del programma della Conatix, i pochi istruttori alieni vennero utilizzati solo per brevi periodi. Oggi sappiamo che all'epoca il livello tecnologico era tutt'altro che ottimale. I risultati ottenuti furono infatti deludenti, e gli esperimenti vennero interrotti improvvisamente in seguito al decesso di un istruttore, che causò un piccolo incidente diplomatico. Ora l'addestramento biotico viene gestito dall'esercito e, in misura minore, da compagnie private vicine alla Conatix. L'addestramento biotico si svolgeva sulla stazione Gagarin (dal nome del primo cosmonauta umano della storia), la struttura più lontana dal sistema solare nei decenni precedenti alla scoperta dei portali galattici. Nei primi anni di esperimenti, la stazione fu un luogo sicuro per analizzare i nuovi biotici umani. In alcuni casi venivano ancora convocati degli esperti alieni, considerata la carsa esperienza dei ricercatori umani nel campo dell'addestramento biotico.
"The chances of surviving are... slim"


Offline Afterlife

  • Moderatore
  • Utente fedele
  • *
  • Post: 478
  • Armi: Fucile particellare
  • Moralità:
    Neutrale
Re:CODEX GALATTICO: NOZIONI DI BASE
« Risposta #38 il: Mar 19, 2013, 04:16:54 pm »
Le abilità biotiche delle specie non-umane

Per via della diversa fisiologia, le altre specie presentano potenzialità biotiche e una dipendenza dagli impianti del tutto differenti rispetto agli esseri umani.
"The chances of surviving are... slim"


Offline Afterlife

  • Moderatore
  • Utente fedele
  • *
  • Post: 478
  • Armi: Fucile particellare
  • Moralità:
    Neutrale
Re:CODEX GALATTICO: NOZIONI DI BASE
« Risposta #39 il: Mar 19, 2013, 04:18:21 pm »
Asari

-Poteri biotici innati in tutte le asari, anche senza esposizione all'elemento zero.
-Potenza delle abilità variabile per questioni genetiche.
-Nessun impianto necessario.
"The chances of surviving are... slim"


Offline Afterlife

  • Moderatore
  • Utente fedele
  • *
  • Post: 478
  • Armi: Fucile particellare
  • Moralità:
    Neutrale
Re:CODEX GALATTICO: NOZIONI DI BASE
« Risposta #40 il: Mar 19, 2013, 04:20:08 pm »
Turian

-Poteri biotici sviluppati tramite l'esposizione all'elemento zero.
-Diffusione tra la popolazione paragonabile a quella umana.
-Impianti richiesti.
-Molto più stabili e uniformi. I biotici turian sono quasi tutti di potenza moderata con eccezioni molto rare.
"The chances of surviving are... slim"


Offline Afterlife

  • Moderatore
  • Utente fedele
  • *
  • Post: 478
  • Armi: Fucile particellare
  • Moralità:
    Neutrale
Re:CODEX GALATTICO: NOZIONI DI BASE
« Risposta #41 il: Mar 19, 2013, 04:23:27 pm »
Krogan

-Poteri biotici sviluppati tramite l'esposizione all'elemento zero, anche se pochissimi individui esposti sviluppano abilità rilevanti.
-Reazioni negative poco frequenti.
-Quasi tutti i biotci krogan sono scarsamente potenti.
-Impianti richiesti.
-Prima della genofagia, sottoporsi a un intervento chirurgico per accrescere i proprio poteri era considerato un rischio accettabile. La percentuale di successo non superava lo 0,1%.
-Per via del tasso di natalità notevolmente ridotto, queste operazioni non vengono più effettuate.
"The chances of surviving are... slim"


Offline Afterlife

  • Moderatore
  • Utente fedele
  • *
  • Post: 478
  • Armi: Fucile particellare
  • Moralità:
    Neutrale
Re:CODEX GALATTICO: NOZIONI DI BASE
« Risposta #42 il: Mar 19, 2013, 04:25:24 pm »
Salarian

-Poteri biotici sviluppati tramite l'esposizione all'elemento zero.
-Impianti richiesti.
-Pochissimi biotici rispetto alla popolazione totale.
-Frequenza delle reazioni negative paragonabile a quella umana.
-Potenza delle abilità medio-bassa nei pochi esempi di biotici salarian.
"The chances of surviving are... slim"


Offline Afterlife

  • Moderatore
  • Utente fedele
  • *
  • Post: 478
  • Armi: Fucile particellare
  • Moralità:
    Neutrale
Re:CODEX GALATTICO: NOZIONI DI BASE
« Risposta #43 il: Mar 19, 2013, 04:31:29 pm »
Energia oscura

Energia oscura è la denominazione assegnata alla quinta forza universale, scoperta dagli astronomi alla fine del 20° secolo terrestre. Come l'elettreomagnetismo e la gravità, l'energia oscura influenza tutta la materia della galassia, sia su scala cosmica che su scala subatomica. Gli effetti repulsivi della materia oscura sono alla base dell'espansione dell'universo e della sua costante accelerazione. L'energia oscura viene manipolata mediante l'utilizzo di materiale estremamente raro, noto come elemento zero. Se percorso da una scarica di corrente elettrica, l'elemento zero rilascia energia oscura che può essere convogliata per creare campi di forza in grado di aumentare o ridurre la massa relativa degli oggetti. Energia oscura e campi di forza hanno diversi utilizzi, in numerosi settori produttivi  e tecnologici. Il più significativo è sicuramente l'attenzione del viaggio iperluce, che ha permesso l'esplorazione e la colonizzazione su scala galattica.
"The chances of surviving are... slim"


Offline Afterlife

  • Moderatore
  • Utente fedele
  • *
  • Post: 478
  • Armi: Fucile particellare
  • Moralità:
    Neutrale
Re:CODEX GALATTICO: NOZIONI DI BASE
« Risposta #44 il: Mar 19, 2013, 04:37:07 pm »
Località principali nel Braccio di Perseo della galassia

Fascia di Attica

Situata nei pressi dei pericolosi sistemi terminus, la Fascia di Attica è la vera frontiera dello spazio controllato dalla cittadella. Contiene molti pianeti un tempo abitati dai prothean, e numerosi portali galattici sono disseminati nei sistemi di questa regione. Le colonie della fascia sono soggette a costanti attacchi e incursioni da parte dei vicini sistemi terminus, dato che molti pianeti sono particolarmente ricchi di risorse naturali e antiche tecnologie prothean. Anche se la cittadella rivendica ufficialmente il controllo della regione, le forze dei sistemi terminus considerano molti pianeti e sistemi sotto la propria sfera di influenza. Non volendo scatenare una guerra su vasta scala con i sistemi terminus, la cittadella ha adottato una politica di non-interferenza militare nella fiascia di attica.
"The chances of surviving are... slim"


 

SMF 2.0.11 | SMF © 2015, Simple Machines
Enotify by CreateAForum.com
| DarkBreak by DzinerStudio
Tutti i contenuti di questo forum sono opera originale©2012/14 MassEffectlegion.com by ellieshep
Se ne vieta la copia anche parziale al di fuori dello stesso.