Nome utente:

Password:

Nov 20, 2018, 02:11:46 pm

Autore Topic: [DigiPaint Tutorial] Femshep WIP  (Letto 2850 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline DNA-Daenar

  • Admin
  • Utente
  • *
  • Post: 100
    • DNA's DeviantArt Page
  • Armi: M-76 Revenant
  • Moralità:
    Neutrale
[DigiPaint Tutorial] Femshep WIP
« il: Mag 28, 2013, 11:40:13 am »
Terzo tutorial nel quale verrà sfruttato come esempio la mia femshep personalizzata in posa dinamica:



http://dna-daenar.deviantart.com/art/Mallory-Shepard-371170511




I famosi otto ottavi:
il canone policleteo che suddivide la figura umana in otto moduli di proporzione è quello più ideale ai fini della rappresentazione tenendo conto che: le gambe occupano quattro unità, il busto tre mentre la testa una.  È pur vero che non è uno standard che si applica in tutti i casi. A seconda del fisico del soggetto è possibile infatti variare la proporzione della testa da 1/7 del corpo fino ad 1/9 in maniera efficace.



Per facilitare la schematizzazione in otto parti:
- 1/8: testa
- 2/8: dal mento fino al centro del seno. (Vale in verità solo per la figura maschile, normalmente i seni sono di poco più abbassati nella donna)
- 3/8: dal seno fino all'ombelico (gomiti)
- 4/8: dall'ombelico all'inguine
- 5/8: dall'inguine fino a metà coscia
- 6/8: dalla metà coscia fino a sotto il ginocchio
- 7/8: dal ginocchio fino a metà tibia
- 8/8: dalla tibia fino al punto di contatto della figura

Un ottimo modo per rappresentare armoniosamente una figura è quello di crearne l'ossatura attraverso un manichino costuito da semplici forme e linee...



... per poi crearne attorno i volumi:



A questo punto è finalmente possibile passare all'abbozzo del soggetto:



Tip 1: per quasi tutte le posizioni statiche è opportuno che il baricentro della figura non sporga troppo verso il vuoto ma si mantenga dentro l'area di contatto delle gambe. Al contrario sembrerà che il personaggio stia per cadere. Non bisogna quindi sporgere eccessivamente il torace e, nel caso in cui la rappresentazione richieda una tale posa, adattare la posizione delle gambe di conseguenza, divaricandole ad esempio.

Tip 2: per verificare che un disegno sia efficace o che una figura sia armoniosa, un buon metodo è quello di capovolgere il foglio. In questa maniera all'occhio sarà più facile trovare errori.




Come nei tutorial precedenti, il procedimento mostrato è quello della stesura di campiture (si veda il viso) per stabile le zone di luce ed ombra. In questo caso il volto è molto contrastato e la luce riesce a schiarire solamente fronte, profilo del naso e la mascella (da non confondere con la mandibola, errore spesso comune).

Un dettaglio generico di armatura: tonalità sempre più chiare di colore vanno a ricoprire le zone esposte alla luce o in rilievo. Tonalità più scure quelle non direttamente colpite dalle fonti luminose. In questo veloce esempio è stato utilizzato un pennello tondo sfocato per la luce che proviene dall'angolo in alto a sinistra.
Nota: per non ripetermi, valgono le stesse tecniche utilizzate per la Turian del primo tutorial: http://board.masseffectlegion.com/index.php?topic=308.0



I raggi sono ottenuti con delle pennellate a bassissima opacità che diagonalmente vengono realizzate in photoshop: click con lo strumento pennello nel punto di inizio, shift più click nel punto in cui si vuole far terminare il fascio.
I riflessi e i led invece sono delle pennellate dritte settate in "dispersione". Impostazione che si trova nella finestra dei pennelli assieme alle più note "dinamica forme" e "altra dinamica" e che rende le linee meno nette.

Al solito per finire: strumenti per il ritocco fotografico come "Tonalità/Saturazione", "Curve" (entrambi sotto Immagine->Regolazione) e "Maschera di contrasto" o "Controllo sfocatura" (sotto Filtro) possono conferire una diversa atmosfera al tutto. In questo disegno è stato sfocato lo sfondo delle rovine mentre Shepard è stata risaltata contrastandola. Giocando invece con le tonalità ci si può divertire a dare un nuovo aspetto al personaggio per creare, ad esempio, la variante bionda con armatura rossa:



---

Per riepilogare:

Tutorial 1: Turian Cabal http://board.masseffectlegion.com/index.php?topic=308.0 , basi della pittura digitale, layer pennelli, luci ed ombre, utilizzo del colore.
Tutorial 2: Illusive Man http://board.masseffectlegion.com/index.php?topic=321.0 , il ritratto, le gradazioni di colore, la luce che colpisce un volto.
Tutorial 3: Femshep, la figura umana, le proporzioni, manipolazione dei colori.












Offline francy93

  • Admin
  • Hero
  • *
  • Post: 944
  • Armi: Harrier
  • Moralità:
    Neutrale
Re:[DigiPaint Tutorial] Femshep WIP
« Risposta #1 il: Mag 28, 2013, 02:51:20 pm »
Wow, che posso dire... sei un mito DNA!  :theone:


CTRL-ALT-DEL

Offline Maisie

  • Afterlife pass
  • Newbie
  • *
  • Post: 31
  • Armi: Acolyte
  • Moralità:
    Eroe
Re:[DigiPaint Tutorial] Femshep WIP
« Risposta #2 il: Mag 28, 2013, 04:26:05 pm »
bella bella, mi piace questa shep :pon:

Offline Ellieshep

  • Admin
  • Utente premium
  • *
  • Post: 1339
  • let's make an ellie sandwich
    • www.MassEffectLegion.com
  • Armi: Lama Factotum
  • Moralità:
    Eroe
Re:[DigiPaint Tutorial] Femshep WIP
« Risposta #3 il: Mag 31, 2013, 12:18:04 am »
bravissimo dina, appena possibile ti pubblico anche questo, mi raccomando ricontrolla bene il testo prima di darmi l'ok!
enigma popstar's fun she wear burqa for fashion





live, believe, worry a bit

 

SMF 2.0.11 | SMF © 2015, Simple Machines
Enotify by CreateAForum.com
| DarkBreak by DzinerStudio
Tutti i contenuti di questo forum sono opera originale©2012/14 MassEffectlegion.com by ellieshep
Se ne vieta la copia anche parziale al di fuori dello stesso.